334-7156315 info@cinaliano.it
Traduzione e interpretariato cinese e italiano
Numeri cinesi

Numeri fortunati – 幸福数字

Gli uomini non sono tutti uguali. Neppure i numeri. Queste due frasi sono pressoché inconfutabili indipendentemente dal luogo in cui vengono pronunciate. Le specifiche territoriali intervengono nei contenuti. Come raccontato nell’articolo Numeri e superstizione, in Cina il numero 4 è l’equivalente del 17 italico quanto precursore di sciagura. Oggi ci…

Sentimenti cinesi

Come dire “mi manchi” in cinese

L’apprendimento di una lingua è un processo molto articolato e personale, e i nostri autori stessi ne hanno già parlato (qua, qua e qua). Ma qualunque sia il percorso di apprendimento, imparare una lingua viva predispone al rapporto umano in tutte le sue sfumature, anche quelle sentimentali. A questo proposito…

Scegliere un nome

Il nome in cinese – 中文名字

nome in cinese chinese name nomi occidentali + cinese Digitando nei più diffusi motori di ricerca una di queste combinazioni di parole chiave, in pochi secondi compaiono siti internet e pagine web che, senza troppe spiegazioni o approfondimenti, forniscono la versione scritta in caratteri di un qualsiasi nome occidentale. Ad…

Regali

Mille leghe per una piuma

L’espressione cinese 千里送鹅毛,礼轻人意重 (“mille miglia per regalare una piuma di cigno, un regalo leggero ma un sentimento profondo”) si usa per sottolineare il valore affettivo e morale di un dono a prescindere dal suo valore materiale. La frase può essere considerata uno xiehouyu (歇后语), breve proverbio strutturato in due parti, ed…

Stazione in Cina

Trova l’errore – i classificatori cinesi

Il capodanno cinese si avvicina: l’anno che arriva è quello del gallo (鸡), e come prevedibile le raffigurazioni, i gadget e ogni possibile richiamo al gallo o alla gallina sono sfruttati commercialmente. Nell’euforia di esibire un legame con l’animale, una minuscola stazione ferroviaria della provincia del Guizhou si è trovata…

Educazione cinese

A caval donato non si guarda in bocca – 千里送鹅毛,礼轻人意重

“Noli equi dentes inspicere donati” (“non esaminare i denti del cavallo donato”): così scrisse San Girolamo nella sua Commentariorum In Epistolam Beati Pauli Ad Ephesios. Questo detto intendeva essere una sorta di  ramanzina per coloro i quali, ricevuto un dono, al posto di limitarsi a ringraziare ed esprimere gratitudine per il bel gesto,…

Quaderno cinese

Quanti caratteri cinesi bisogna conoscere

Lo studio della lingua cinese è considerato estremamente difficile, e uno degli ostacoli maggiori è rappresentato dalla necessità di impararne il particolare sistema di scrittura. I caratteri cinesi sono infatti temuti dagli studenti in quanto troppo numerosi o troppo simili. Una delle domande che si ripropone spesso è: quanti caratteri…

Numeri e superstizione 数字和迷信

I numeri, per loro essenza, sono moralmente neutri e senza proprietà specifiche, ma nella sostanza, in ogni società o civiltà conosciuta viene ad essi associato un valore fortunato o sfortunato, caricandoli di una simbologia che va decisamente al di là di quello che i numeri stessi rappresentano. Tra credenze e…

你好

Nihao, ciao

Ni hao: espressione cinese composta da due sillabe, letteralmente “tu bene”, è l’equivalente della parola italiana Ciao e viene pronunciata per salutare qualcuno quando lo si incontra (per congedarsi si utilizza invece un’altra espressione). Salve: forma imperativa del verbo latino salvēre, letteralmente “essere sano”, è espressione utilizzata sin dall’antichità per augurare…

Chengyu

Tentativi inutili

Non sempre gli sforzi per raggiungere un obiettivo garantiscono il successo: ma se sono mal indirizzati allora si può essere quasi certi del fallimento. In cinese c’è un chengyu che si utilizza per descrivere questa situazione, finimenti verso sud e direzione verso nord (南辕北辙, nányuán běizhé). La storia è narrata nel libro “Intrighi degli stati combattenti”…

Funzionari e cittadini cinesi

La volpe e la tigre

In cinese c’è un chengyu che descrive quelle situazioni in cui una persona debole sfrutta l’autorevolezza o il nome di una più forte per acquistare un potere riflesso. Il chengyu è “hú jiǎ hǔ wēi” (狐假虎威), “la volpe sfrutta la potenza della tigre”. È la storia di una volpe che stava…

Chengyu

Così così

Per esprimere in cinese l’idea di imprecisione, di poca diligenza, si usa un’espressione tradizionale, mahu (马虎), la cui traduzione letterale è “cavallo tigre”. La stessa espressione, raddoppiata, mamahuhu (马马虎虎) si usa anche per dire “così così”, né bene né male. Questa espressione deriva dalla storia di un pittore vissuto a Pechino durante…