334-7156315 info@cinaliano.it
Traduzione e interpretariato cinese e italiano

Shishi mangia dieci leoni di pietra – Zhao Yuanren

Come già detto, in cinese esistono innumerevoli omofoni: alcune sillabe, da sole, ne hanno diverse decine, come yi, xi, lu e molte altre.

Il linguista Zhao Yuanren (赵元任, 1892-1982), per dimostrare l’impossibilità di trascrivere efficacemente la scrittura classica usando i caratteri latini, ha scritto una poesia in stile arcaico utilizzando solo, e per 92 volte, il suono shi nei vari toni. La lingua rispetta le convenzioni del cinese letterario antico, e si intitola “La storia di Shishi che mangiò dieci leoni” (施氏食獅史).

Il componimento è soprattutto un manifesto di linguistica, del tutto oscuro se ascoltato o anche letto nella trascrizione in pinyin: come nelle intenzioni dell’autore, acquista senso solo nella versione scritta con i caratteri.

Eccolo insieme alla (inutilizzabile) trascrizione in pinyin e una traduzione in italiano.

《施氏食獅史》
石室詩士施氏,嗜獅,誓食十獅。
氏時時適市視獅。
十時,適十獅適市。
是時,適施氏適市。
氏視是十獅,恃矢勢,使是十獅逝世。
氏拾是十獅屍,適石室。
石室濕,氏使侍拭石室。
石室拭,氏始試食是十獅。
食時,始識是十獅屍,實十石獅屍。
試釋是事。

« Shī Shì shí shī shǐ »
Shíshì shīshì Shī Shì, shì shī, shì shí shí shī.
Shì shíshí shì shì shì shī.
Shí shí, shì shí shī shì shì.
Shì shí, shì Shī Shì shì shì.
Shì shì shì shí shī, shì shǐ shì, shǐ shì shí shī shìshì.
Shì shí shì shí shī shī, shì shíshì.
Shíshì shī, Shì shǐ shì shì shíshì.
Shíshì shì, Shì shǐ shì shí shì shí shī.
Shí shí, shǐ shí shì shí shī, shí shí shí shī shī.
Shì shì shì shì.

La storia di Shi Shi che mangiò dieci leoni
In una camera di pietra c’era il poeta Shi Shi, gran mangiatore di leoni, che giurò di mangiarne dieci.
Shi andava spesso al mercato a vedere i leoni:
alle dieci, per l’appunto, dieci leoni arrivarono al mercato,
e allo stesso orario, anche Shishi arrivò al mercato.
Shi vide i dieci leoni, e grazie alle sue potenti frecce causò la morte di quei dieci leoni.
Shi prese i corpi dei dieci leoni, e li portò nella camera di pietra:
la camera era umida, e Shishi ordinò ad un domestico di asciugarla.
Una volta asciutta, Shi cominciò a mangiare i dieci leoni,
ma mentre mangiava, si accorse subito che quei leoni in realtà erano dieci corpi di leoni di pietra.
E ora spiegatemi questa cosa.

(trad. mia)

In base alle ricostruzioni filologiche, se la poesia fosse davvero stata composta durante il periodo antico del cinese (fino al III sec. a.C.) la sua lettura non sarebbe stata tanto indecifrabile, in quanto molte delle pronunce che oggi sono identiche erano in quel periodo ancora abbastanza differenziate. Per chi volesse invece avere un’idea di come viene letta con la dizione moderna, ecco un video, qua.

One thought on “Shishi mangia dieci leoni di pietra – Zhao Yuanren”

Comments are closed.