334-7156315 info@cinaliano.it
Traduzione e interpretariato cinese e italiano

Scrivere in cinese su dispositivi Android

Molti telefonini o tablet con sistema operativo Android non hanno di default il cinese come lingua nella quale è possibile scrivere. Per verificarlo bisogna accedere al Menu “Lingue di inserimento”, raggiungibile da: Impostazioni – Lingua e Testo – Impostazioni Testo – Tastiera Samsung – Lingue di inserimento.

Se il cinese non è presente è necessario quindi cercare e installare una App tra quelle proposte dal Play Store, assicurandosi che sia compatibile col dispositivo che usiamo. Ecco quindi i passi necessari per poter scrivere in cinese sul vostro Android.

(Avvertenza: questa breve guida è stata provata sulla versione Android 2.3.6)

Per scrivere in cinese, come già detto a proposito dei PC, non basta configurare la tastiera, ma occorre utilizzare un apposito IME (Input Method System) che converte in caratteri cinesi gli input che arrivano dalla tastiera.

Una applicazione tra le più semplici e efficaci è Google Pinyin. Al momento “pesa” 10,29 Mb, i menu e le schermate sono solo in inglese, e – come del resto altre simili – chiede l’accesso a gran parte delle informazioni presenti sul dispositivo oltre all’accesso a internet completo. Su alcuni modelli di alta gamma è installata di default.

Una volta scaricata e installata, bisogna attivarla. Per farlo, si torna al menu “Lingue di inserimento”, nel quale saranno comparse due voci relative. Per prima cosa, inserire la spunta su Google Pinyin Input: si apre una finestra di avviso sulla possibilità che il software raccolga tutto il testo inserito, compreso numeri di carta di credito e password.

Scrivere in cinese col telefonino

Per quanto possa suonare rischioso è necessario proseguire cliccando su “OK”. Per rendere operativa la scelta adesso bisogna tornare alle Impostazioni Testo, e al menu “Seleziona modalità di inserimento” scegliere “Google Pinyin Input”. A questo punto si avvia automaticamente una pagina di presentazione e la richiesta di inviare delle statistiche anonime a Google (opzionale).

Da questo momento è già possibile scrivere in cinese, ma per chi volesse approfondire le opzioni,  la pagina “Lingua e testo” presenta anche il menu “Google Pinyin Input impostazioni”. Tra le principali, quelle che abilitano la scrittura in cinese tradizionale, la scrittura a mano e il cosiddetto “fuzzy pinyin”, ossia la correzione degli errori di scrittura in pinyin commessi da parlanti cinesi influenzati dal loro dialetto.

Opzioni pinyin

Per provare la scrittura in cinese basta andare su internet o provare a scrivere un messaggio di testo. Come si può vedere, la prima schermata che viene proposta chiede di scegliere tra le modalità di input: nell’ordine, pinyin, tastiera con lettere raggruppate, tratti (笔画), scrittura manuale.

Modalità inserimento testo cinese

È possibile anche dettare il testo vocalmente, ma solo con la connessione dati attiva.

Una volta scelta la tastiera, la scrittura avviene secondo modalità affini alla versione per desktop. In modalità tastiera QWERTYil riconoscimento di intere frasi a partire dalle iniziali è ottimo: per esempio, per scrivere “你是中国人” è sufficiente digitare le iniziali “nszgr” (a condizione di avere disabilitato la funzione “Intelligent correction”).

Questa App, pensata per gli anglofoni, non include però le lettere accentate dell’italiano: per passare dall’inserimento del testo da italiano a cinese e viceversa bisogna posizionarsi sullo spazio sul quale scriviamo e tenere premuto: appare la finestra “Modifica testo – Modalità di inserimento”, e cliccando su quest’ultima cliccare su “Tastiera Samsung” per l’italiano, o a “Google Pinyin Input” per il cinese.

Sul Play Store ci sono infatti molte alternative alla App descritta, come la tastiera di Go Keyboard, alla quale va aggiunta l’estensione per il cinese, con la quale è possibile poter selezionare anche l’italiano. Cercando invece “输入法” (“metodo di input”) vengono visualizzate le App sviluppate dalle aziende che dominano il panorama di internet Cina, come Baidu, Tencent, Sougou, e altre ancora.

Nota: al momento dell’invio di un SMS in cinese potrebbe essere visualizzato il segunte messaggio: “Attenzione: il messaggio potrebbe essere danneggiato sul dispositivo ricevente. Commutare la modalità di inserimento in automatica”. Questo deriva dal fatto che il testo del messaggio è codificato per default secondo lo standard “Alfabeto GSM”, che non include i caratteri cinesi, per cui il ricevente visualizzerà solo una serie inintelligibile di punti interrogativi.

Per risolvere questo problema basta entrare nel menu principale dei messaggi, cercare le impostazioni, andare su Impostazioni SMS – Modalità di scrittura (Modalità di inserimento per comporre un SMS) e selezionare Unicode o Automatica.