334-7156315 info@cinaliano.it
Traduzione e interpretariato cinese e italiano

Una ricetta di Shanghai: il kaofu alle quattro gioie

Ricetta Kaofu al seitan

Se ci si trova a Shanghai e si ha fame, il rischio di non trovare un posto dove mangiare è molto remoto: la celebre guida Dianping elenca decine di migliaia di ristoranti, e le possibilità vanno dagli hotel a 5 stelle con cucina di tutto il mondo alle bancarelle ambulanti con specialità da strada.

Una ricetta tipicamente shanghaiana è il “Kaofu alle quattro felicità” (四喜烤麸, Sìxǐ Kǎofū). Viene venduto a una decina di Yuan la porzione, e servito caldo in vaschetta o bicchiere. La base del piatto è il kaofu, un derivato dal glutine di frumento, in Italia col nome giapponese di seitan, ma precotto al vapore.

Il kaofu è adatto alle diete vegetariane e vegane, in quanto nella sua preparazione base non contiene alimenti di origine animale. Il suo gusto è corposo, leggermente salato ma con qualche vena di dolce, anche grazie al denso succo del quale è impregnato. La consistenza è spugnosa, simile a quella del pane e non molto lontana dal tofu. Ecco la ricetta.

Ingredienti:

Tutti gli ingredienti, che si comprano secchi, devono essere lasciati a mollo e successivamente sgocciolati prima di iniziare. In particolare il kaofu deve essere strizzato accuratamente. Il peso indicato è quello sgocciolato.

100 grammi di kaofu
40 grammi di fungo Mùěr (木耳, “orecchio dell’albero”)
20 grammi di fiori di Emerocallis (黄花菜, “fiori gialli”)
30 grammi di arachidi sgusciate
4 funghi Lentiluna edodes (香菇, “funghi profumati”)

Aromi:

10 ml di salsa di soia
15 ml di salsa di soia densa
3 cucchiaini di zucchero
160 ml d’acqua, meglio ancora usare quella nella quale sono stati immersi i funghi profumati
Olio di soia

Preparazione:

  • Sfilacciare a mano il kaofu in strisce, separare in piccoli pezzi il fungo muer, tagliare in quattro i funghi profumati e in due i fiori
  • Far bollire le arachidi in acqua per 10 minuti, scolarle e metterle da parte,
  • Bollire per 3 minuti il kaofu, tirarlo fuori, strizzarlo per far uscire l’acqua e metterlo da parte
  • Versare l’olio in un wok, far rosolare il kaofu fino a dorarlo leggermente in superfice, poi togierlo con una paletta lasciando friggere l’olio
  • Aggiungere l’acqua dei funghi e a piacere ancora dell’olio, e iniziare a la cottura dei funghi, dei fiori.  del muer e delle arachidi
  • Versare tutti i condimenti e proseguire la cottura a fuoco medio fino a che i vari ingredienti non assorbano il sapore.
  • Continuare a fuoco alto fino all’assorbimento del succo.
  • Scolare l’olio residuo e servire caldo

In altre varianti, al posto dei fiori profumati si possono usare semi di loto o funghi chiodini.

Immagine: qua