334-7156315 info@cinaliano.it
Traduzione e interpretariato cinese e italiano

Lanciato un altro satellite della rete Beidou

Il 25 febbraio è stato lanciato con successo dal centro spaziale di Xichang l’undicesimo satellite del sistema cinese Beidou. Un ricercatore dell’ufficio di gestione del progetto, Guo Shuren, intervistato da Sun Zifa del Chinanews ha spiegato che si tratta del nono componente della rete satellitare per la navigazione, e che entro la fine dell’anno dovrebbero ancora essere lanciati altri tre razzi per portare in orbita altri cinque satelliti.

Come spiega il ricercatore, dopo il lancio riuscito di questo satellite per la navigazione, la copertura del segnale del sistema Beidou sarà estesa anche alle province della Cina occidentale, il Tibet e buona parte dello Xinjiang, mentre nelle altre aree saranno migliorate le funzioni come la precisione e la stabilità.

Il sistema Beidou avanza di pari passo nella costruzione e nelle applicazioni, e può essere utilizzato per la il trasporto delle merci, per i fenomeni atmosferici, la pesca e altre attività: i suoi effetti sull’economia e nella società sono evidenti. Il 2012 è l’anno dell’allestimento della costellazione satellitare, che avverrà in tre tappe, a cominciare dalla messa in orbita del vari componenti, e dal completamento entro l’anno della copertura della regione dell’Asia e del Pacifico. La sua piena operatività dovrebbe essere raggiunta verso la fine dell’anno.

Da quando è partito il servizio in modalità di prova, il 27 dicembre 2011, il sistema si comporta normalmente, è stabile, e alcuni parametri tecnici risultano persino migliori di quanto ci si aspettasse: per esempio, in alcune zone la precisione raggiunge l’ordine della decina di metri contro i venticinque previsti.

L’articolo ricorda che grazie ai miglioramenti di Beidou molti centri di ricerca e industrie dell’alta tecnologia stanno investendo in possibili applicazioni commerciali per venire incontro alle richieste degli utenti e delle aziende, come un GPS cinese compatibile.

Nei progetti dei ricercatori, un’ulteriore ampliamento della rete satellitare si avrà alla fine del 2020, quando oltre 30 satelliti distribuiti su tutta la terra offriranno servizi affidabili e di alta precisione per la localizzazione e la navigazione.

Visualizza sulla mappa

Per leggere l’articolo in traduzione integrale scrivere a info@cinaliano.it