334-7156315 info@cinaliano.it
Traduzione e interpretariato cinese e italiano

Erhu fatti a mano

Erhu cinesi, costruzione e montaggio

L’erhu (二胡) è uno strumento musicale a corde sfregate della tradizione cinese. Ha due sole corde di metallo, accordate per quinte. L’archetto che viene usato è montato in modo chiudersi intorno a una delle due corde, che quindi viene suonata dal lato interno. Per quanto il suo suono sia debole e poco esteso, capita spesso di incontrare persone – per lo più anziani – che lo suonano pubblicamente per chiedere delle elemosine o per diletto, anche accompagnandosi col canto.

In questa galleria di foto della Xinhua si vede il liutaio Li Zhengchun della prefettura di Tancheng nello Shandong nel suo laboratorio. Le didascalie spiegano che la storia della fabbricazione artigianale degli strumenti nel villaggio di Qiuquan risale a oltre cento anni fa, dalla fine della dinastia Qing. Il suono degli erhu fabbricati in quel villaggio era pulito e netto, ed era apprezzato anche dai musicisti più esigenti.

Nonostante la struttura dello strumento sia semplice, la sua costruzione è piuttosto complessa, e mette alla prova l’abilità del liutaio. Si parte dal legno di sandalo, che deve essere tagliato, segato, piallato e lavorato fino a subire oltre 200 fasi di lavorazione. Ognuna di queste fasi determina la qualità finale, e quindi non si può essere superficiali. Il passaggio più importante in termini di tempo, fatica e impegno è quello della sagomatura: alla fine il legno deve risultare liscio, diritto, omogeneo, rifinito, regolare e luminoso. Per riuscire bene in questo lavoro sono necessari anni di esperienza, e non è sufficiente padroneggiare la tecnica manuale, ma occorre anche una conoscenza delle leggi musicali. Attualmente quest’arte è posseduta da pochi artigiani, che difficilmente trovano allievi disposti ad imparare l’arte della costruzione di erhu, ma la tradizione di Qiuqian resiste ancora e viene trasmessa di generazione in generazione.

Altre immagini mostrano le sei assi di legno che vanno a formare la cassa dello strumento, o il fine lavoro dell’artigiano Zhang Qingrui, ritratto in vari momenti della costruzione e della decorazione di un erhu.

Visualizza il villaggio di Miaoshanzheng sulla mappa