334-7156315 info@cinaliano.it
Traduzione e interpretariato cinese e italiano

Curriculum vitae 简历

Incontri per sposarsi

Curriculum vitae: dal latino corso della vita, è un documento riguardante la situazione personale, formativa ed educativa di un individuo, redatto principalmente per presentare se stessi nell’ambito della ricerca di impiego. È una sorta di biglietto da visita da consegnare ad un probabile datore di lavoro, e di conseguenza deve contenere tutto quanto un candidato ritiene opportuno mettere in luce delle proprie abilità o competenze ai fini di un’eventuale selezione. In versione cartacea o digitale, in tutti i paesi sotto l’influenza euro-americana, il cosiddetto cv è ormai pratica diffusa tra chi è in cerca di lavoro, difatti la sfera di utilizzo è quasi del tutto circoscritta alla carriera professionale.

简历: composto dai caratteri 简 (semplice, succinto, lettera) e 历 (storia, esperienza), è il corrispettivo in caratteri cinesi del curriculum vitae e ricalca come forma e sostanza il modello europeo.

La differenza principale tra curriculum vitae e 简历 riguarda l’ambito in cui quel pezzo di carta è spendibile, in Cina decisamente più esteso e variegato rispetto a quanto in auge nella tradizione occidentale.

Scendendo nei meandri della realtà concreta, nel fare la classica passeggiatina al parco della domenica pomeriggio, si potrebbe rimanere quanto meno basiti alla vista di bacheche e tronchi d’albero farciti e ricoperti di curriculum di giovani uomini e donne cinesi.

Non si tratta affatto di cosa rara, ma di prassi assodata anni or sono: nei luoghi pubblici, soprattutto negli spazi aperti, sono a disposizione bacheche dove affiggere richieste, offerte, annunci e chi più ne ha più ne metta, e quando questi spazi divengono stracolmi di carta da risultare un campo minato anche ad un occhio di falco, ecco che si corre all’attacco del tronco d’albero più in vista per accaparrarsi buona visibilità nella neo-nata vetrina.

Ma quel che più sorprende, è che oltre ai classici annunci immobiliari, alle offerte di lavoro e alle proposte di vendita di merceologia varia, a farla da padrone in queste esposizioni improvvisate sono i curriculum di giovani single in età da matrimonio che le famiglie espongono per cercare di collocare al meglio sulla piazza il capitale a loro disposizione.

Attorno alle bacheche e ai tronchi si stipano nugoli di genitori che gomito a gomito scandagliano ogni riga dei curriculum dei candidati, cercando il profilo più consono alle loro aspettative (le loro, che spesso e volentieri non corrispondono a quelle degli ignari figli). Una volta scelta una rosa di papabili, inizia la contrattazione con la controparte, dove si trattano le reciproche disponibilità ad un accordo concreto. Se al termine della negoziazione le parti (o meglio, le famiglie) sono convinte, allora si organizza l’incontro tra i rispettivi eredi, che soltanto a questo punto vengono coinvolti nella transazione, dove loro stessi sono il valore di scambio.

Il classico 简历 deve contenere una serie di informazioni utili ad esibire le condizioni di base dell’individuo (le famigerate 条件), per questo si segue un modello piuttosto standardizzato:

  • dati personali: nome, cognome, data e luogo nascita, etnia, titolo studio, posizione lavorativa, stipendio annuale, recapiti;
  • interessi e preferenze: hobby, attività, sport;
  • breve presentazione di sé
  • requisiti del partner ideale: range d’età, mestiere, reddito, formazione scolastica, abitazione ambita, desiderio di maternità/paternità, status, identità e tipo di hukou

A ciò ciascuno può decidere di aggiungere informazioni e dati ulteriori a sostegno della proprie caratteristiche, mettendo in mostra tutti i lati migliori della propria individualità. Da non sottovalutare anche il nome proprio e il segno dello zodiaco, per un popolo fermamente convinto che in certi tratti siano racchiusi segni ineluttabili del destino di ognuno.

Tra i requisiti più richiesti, alcuni sono legati al genere.

Per un uomo: posizione lavorativa, stipendio alto, buona famiglia di origine, possesso di automobile e appartamento di proprietà sono fondamentali. Titolo di studio, interessi culturali, aspetto esteriore sono fattori secondari, che possono però far propendere la scelta verso chi li possiede in caso di candidati con le medesime condizioni di partenza. Dal punto di vista caratteriale, forza, autorevolezza, virilità sono caratteristiche apprezzate in quanto simboli di sicurezza e sostegno, emblemi confuciani della figura maschile.

Per una donna:  avvenenza fisica, giovane età, titolo di studio e rango sociale elevato sono le doti più gradite. Non è espressamente richiesto il possesso di beni materiali, lavoro, stipendio, tutto questo è appannaggio dell’altra metà del cielo. Meglio coltivare sin dall’infanzia, un’indole aggraziata, delicata e misurata, devota alla casa e alla famiglia, con una propensione alla cura e alla maternità.

Investire del tempo nello scrivere un buon curriculum vitae è condizione necessaria per aprire un negoziato, ma non è di certo sufficiente, serve altresì impegnarsi nel coltivare relazioni e nel pubblicizzare il proprio “prodotto” per garantirgli l’ampia visibilità  che merita in un mondo fattosi mercato, dove anche i pregi e i difetti secondo i quali farsi un’idea di una persona sono valutati a peso sui piatti di una bilancia.

Immagine: un improvvisato servizio di consulenza per fare meglio incontrare domanda e offerta; due donne chiedono informazioni, altre due consultano i vari annunci. Fonte: qua, modificata.